Pianoforte Jazz Pop

PIANOFORTE POP

Il corso è aperto a tutti, da chi non ha nessuna competenza musicale e si approccia per la prima volta allo studio della musica e di uno strumento musicale a chi invece ha già avuto esperienze e vuole approfondire il proprio bagaglio e competenza musicale.Lo scopo base del corso è di acquisire le competenze tecniche, teoriche ed armoniche che permettano di comprendere come costruire, utilizzare e manipolare gli accordi per accompagnare una canzone in stile pop per poi successivamente evolvere ed ampliare le conoscenze e competenze per arricchire il proprio bagaglio musicale fino alla composizione e all’arrangiamento di una pop-song.

PIANOFORTE JAZZ

Lo studio del linguaggio jazzistico e lo sviluppo del pianismo jazz comporta lo strutturare alla base per lo meno tutte le competenze previste nel corso pop.In seguito si evolvono e si estendono le competenze tecniche, teoriche ed armoniche (costruzione degli accordi e le loro estensioni, studio delle scale modali, pentatoniche e blues, metodi di accompagnamento, improvvisazione, arrangiamento e composizione) in modo da ottenere i colori, le sonorità e gli stilemi che caratterizzano il jazz in tutti i suoi stili.

Gabriele Zanchini è pianista, fisarmonicista, arrangiatore e compositore, laureato al  Biennio di Musica Jazz del Conservatorio “A. Buzzolla” di Adria.L’ecclettismo che si manifesta nell’ambiguità strumentale lo porta a far parte di formazioni musicali di vario genere, dalle più solistiche alla big band fino all’orchestra sinfonica e a comporre ed arrangiare per formazioni con organico tradizionale fino alle più contemporanee e a suonare in svariati festival tra cui il “Torino Jazz Festival” e il “Trentino Jazz Festival”.Approfondisce la sua attività di insegnamento attraverso la proposizione di seminari didattici sul pianoforte jazz ed armonia jazz presso i Conservatori di Musica e le scuole private in tutta Italia e in corsi estivi di perfezionamento musicale in ambito pop-rock-jazz.

 

Pietro Beltrani, si diploma da privatista a soli 18 anni al conservatorio “G. Rossini” di Pesaro con il massimo dei voti e lode. Ha ottenuto il diploma presso l'accademia pianistica internazionale “incontri col Maestro” di Imola, studiando con Franco Scala e in seguito con Piero Rattalino. Nel corso degli anni ottiene vari primi premi in concorsi a livello nazionale e internazionale. Nel 2013 vince il riconoscimento come “Outstanding musician” durante gli Umbria Jazz Clinics diretti dai maestri del Berklee College of Music di Boston. Si è esibito in tutta Italia, suonando in importanti teatri italiani, tra cui il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro Manzoni di Bologna, il Teatro Vittoria di Torino, il Teatro Comunale di Firenze, l’Accademia Filarmonica di Bologna, la Sala Puccini del Conservatorio di Milano, il Parco della Musica di Roma. Ha preso parte a numerosi Festival italiani, fra cui il festival MiTo di Milano-Torino, Piano City di Milano, l’Emilia Romagna Festival, il Bologna Festival e il Maggio Musicale Fiorentino. Ha collaborato come pianista con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, con cui ha preso parte a numerosi grandi eventi. A maggio 2016 fa il suo debutto alla Carnegie Hall di New York.