Chitarra Elettrica

DALL’UKULELE ALLA CHITARRA ELETTRICA 

Il percorso didattico si propone di seguire l’allievo a seconda dei diversi livelli di abilità e di età, prevedendo percorsi personalizzati dai principianti al livello avanzato. Dai 5 ai 6 anni si propone una propedeutica alla chitarra utilizzando l’Ukulele, strumento dalle dimensioni ridotte che permette un approccio fisico facilitato per apprendere melodie e cantare canzoni accompagnandosi con semplici accordi. Dai 6 anni in su il corso base prevede l’apprendimento dell’impostazione della chitarra elettrica con esecuzione di melodie e accordi (accompagnamento e arpeggi) su repertori da concordare con l’allievo. Il livello avanzato prevede l’approfondimento delle tecniche strumentali, solistiche, di accompagnamento e di improvvisazione relative agli stili pop, rock, blues e jazz.

Dagmar Benghi ha intrapreso lo studio della chitarra classica a 12 anni con il maestro Marco Agostini, appassionandosi in seguito allo studio del jazz e della popular music. E’ laureato al D.A.M.S. Musica a Bologna, e al Triennio di Jazz presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna. Svolge attività di chitarrista in varie formazioni, dal duo alla big band, spaziando dal pop al blues al rock al jazz, collaborando anche con compagnie teatrali come accompagnatore, improvvisatore e compositore. Dal 2006 è docente di chitarra presso scuole ed Associazioni di Imola e della provincia di Ravenna.

 

LA CHITARRA ELETTRICA: MENTE E CORPO SULLO STRUMENTO

 Durante il percorso di studi si affronteranno tutti i temi riguardanti la formazione di un chitarrista elettrico completo. Per i bambini si inizierà con lo studio di semplici melodie, della lettura e dei primi accordi. Uno degli obiettivi principali è quello di portare il bambino ad affrontare gli studi con piacere e divertimento. Per gli adulti invece si studieranno argomenti come: tecnica, teoria, studio di assoli (dal rock, al blues, al funky, al pop, ecc..), studio delle posizioni degli accordi di tutte le specie su tutto il manico e studio delle principali strutture dei brani nei diversi generi. Questo è solo una sintesi del ben più grande ed approfondito progetto didattico che si potrà consultare sul sito dell'Istituto Musicale Arcangelo Corelli.

Nicola Casamenti si è affacciato fin dai primi anni al mondo dello shredding diventando poi allievo di Marco Sfogli (chitarrista di riferimento a livello mondiale ed attualmente anche della PFM). Frequenta moltissime masterclass: Steve Vai, Guthrie Govan, Paul Gilbert, Andy Timmons, Frank Gambale, Ciro Manna, Antonio Cavicchi, ecc.. Si laurea con il massimo dei voti in chitarra jazz al Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara. In passato ha frequentato la Music Academy 2000 di Bologna e la NYC Jazz Workshop a New York. Ha lavorato in molteplici scuole private ed ha tenuto corsi privati in classi di scuole elementari e medie. Ha collaborato al progetto "Cesena in musica" con il conservatorio Bruno Maderna attraverso Accademia 49 - officina della musica e delle arti. Collabora da anni con marchi e aziende di strumenti musicali diventando endorser di MAMA pickups e collaboratore di Dangelo Amplificatori, VDL professional analogics e l’azienda statunitense Fractal Audio.




LA CHITARRA PER TUTTI

Perché le persone ascoltano musica? Qual è l’impulso che le spinge a suonare uno strumento? Partendo da questi interrogativi il mio progetto si rivolge a tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo della chitarra, sperimentando le caratteristiche e le difficoltà che esprime questo strumento. Il progetto è rivolto a studenti di qualsiasi età, tenendo conto delle peculiarità che contraddistinguono bambini, adolescenti e adulti. Dopo un percorso di base predisposto per risolvere i problemi di approccio e lettura, l’allievo potrà scegliere di continuare affrontando il genere musicale che rispecchia le proprie tendenze (musica colta, pop, rock, ecc.). E’ inoltre possibile cimentarsi in uno studio più approfondito per chi intende intraprendere gli studi superiori in conservatorio.

Michele Ingoli inizia lo studio della chitarra in età precoce per poi diplomarsi in chitarra presso il Conservatorio “G.B. Pergolesi” di  Fermo (Ap). Ha conseguito l’abilitazione  “Yamaha” per chitarra classica, chitarra acustica, chitarra elettrica,  e l’Abilitazione in Didattica dello strumento presso il Conservatorio “G.B. Frescobaldi “ di Ferrara. Musicista dai molti interessi, collabora con varie associazioni musicali della regione, con la Soprintendenza per i Beni architettonici e Paesaggistici dell’Emilia Romagna, con compagnie teatrali e per progetti culturali di ampio respiro. Insegna chitarra presso l’Istituto Sarti di Faenza e Corelli di Cesena ed è titolare della cattedra di chitarra presso l’I.C. “G. Diotti” di Casalmaggiore in  provincia di Cremona.



PIZZICANDO E IMPROVVISANDO

Il corso si basa su una metodologia didattica individualizzata e personalizzata e prevede tre livelli di apprendimento che partono dall’impostazione corretta con utilizzo di plettro e pizzico dita, fino alla lettura e intrepretazione di brani appartenenti a culture diverse, passando attraverso lo sviluppo della tecnica imnprovvisativa e del “fingerpicking”.

Giuliano Romagnesi è chitarrista, insegnante, compositore e arrangiatore. Ha conseguito la laurea in Discipline musicali al Dams di Bologna e si è diplomato in chitarra classica a Carpi. Svolge attività didatticapresso diverse Associazioni Musicali. Nel 2006 pubblica il suo primo CD, Ventana, in cui vengono registrati due brani di propria composizione. Nel 2010 esce il CD Aire, con altri brani di propria composizione. Con Arduo, insieme alla violinista Benedetta Cassano, sta esplorando il mondo del tango argentino e della musica popolare.