Cesena in Musica

Progetto Cesena in Musica - Seconda Edizione

Progetto “Cesena in Musica - Seconda Edizione” in risposta a “INVITO RIVOLTO ALLE SCUOLE DI MUSICA RICONOSCIUTE DALLA
REGIONE EMILIA-ROMAGNA A PRESENTARE PROGETTI DI EDUCAZIONE MUSICALE
(L.R. 12/2003 Art. 25 bis)” DGR n. 653/2017

Dopo la prima edizione (sperimentale) di Cesena in Musica, conclusasi il 26 marzo scorso con un grande evento presso il Teatro A. Bonci che ha visto coinvolti circa 170 bambini delle scuole della città di Cesena con n. 8 laboratori di musica d’insieme e coro attraverso un finanziamento di € 66.285,00, la Regione Emila – Romagna premia ancora Cesena.

La seconda edizione di Cesena in Musica, per gli anni scolastici 2017-2018 e 2018-2019 riceverà dalla Regione Emila – Romagna un finanziamento di  € 104.640, pari ad oltre il 90% della nostra richiesta.

Siamo stati valutati quarti in Regione su 39 progetti presentati e 21 approvati/finanziati.

                                                                      

Cresce il partenariato 

L’Istituto musicale Arcangelo Corelli, scuola di musica del Comune di Cesena, gestito dall’ASP Cesena Valle Savio, in accordo e per volere dell’Assessorato alla Cultura, in virtù della forte vocazione alla divulgazione della cultura musicale, rivolta alla città, alle scuole e al territorio, ha costituito un tavolo di progettazione per rispondere all’invito rivolto alle scuole di musica riconosciute dalla Regione Emilia-Romagna a presentare Progetti di educazione musicale.

Il progetto “Cesena in musica” vede il coinvolgimento di:

- Conservatorio Bruno Maderna;

- L’associazione Sacco Matto e Accademia49 - Officina della Musica e Scuola Jazz Cesena;

- quattro direzioni didattiche: 3° circolo; 4°circolo; 5° circolo; 7° circolo;

- tutte le scuole secondarie di primo grado della città: “via Pascoli”, “via Anna Frank”, “viale della Resistenza”;

- Enaip e Versari - Macrelli.

 

Destinatari del progetto “Cesena in Musica”

Alunni delle scuole primarie della città di Cesena appartenenti alle Direzioni didattiche 3° circolo, 4° circolo, 5° e 7° circolo.

Alunni delle Scuole secondarie di I grado della città di Cesena.

Alunni dell’Enaip di Cesena e dell’Istituto Professionale Versari Macrelli.

 

Destinatari delle attività formative su due anni scolastici

Numero

Allievi scuola primaria

180

Allievi scuola secondaria I grado

100

Allievi scuola secondaria II grado

40

Allievi IeFP

30

Totale

350

 

Cresce il numero dei laboratori

“Cesena in Musica – seconda edizione” prevede, all'interno degli istituti scolastici aderenti al progetto, in orario extrascolastico, la realizzazione di n .9 laboratori/percorsi di musica d'insieme strumentali e/o corali (l’anno scorso erano 8) proposti dalle scuole di musica cesenati riconosciute dalla Regione, con la supervisione scientifica del conservatorio Bruno Maderna.

Ogni scuola di musica propone, in accordo con le scuole, un percorso di musica d'insieme agli allievi delle istituzioni scolastiche aderenti.

Ogni progetto prevede circa 30 lezioni collettive di 2 ore da dicembre 2017 a marzo 2018 (replicabile anche nell’anno scolastico 2018-2019).

Ogni laboratorio di musica d'insieme per gli alunni è completamente gratuito e viene proposto come ampliamento dell'offerta extrascolastica.

 

Punti di forza del progetto

-   Forte rete di soggetti coinvolti sotto la regia dell’Assessorato alla cultura, attraverso il Conservatorio Bruno Maderna e la scuola di musica comunale Arcangelo Corelli;

-   Disponibilità importante di risorse reperite per i bambini della città (circa 350 minori in due) per poter svolgere attività extra scolastiche di sensibilizzazione alla musica completamente gratuite all’interno delle scuole;

-   Ampliamento dell’offerta dell’extra scuola a disposizione dei bambini e delle famiglie come spazio di socializzazione, aggregazione, con particolare attenzione ai minori più fragili o che non hanno altre possibilità.

Per l’anno scolastico 2017 -2018 il progetto si concluderà con un concerto in Piazza della Libertà venerdì 1 giugno 2018.

 

Filosofia che ispirato la scrittura del progetto

“Non c'è nulla che sia più ingiusto quanto far parti uguali fra disuguali.”

(Da Lettera ad una professoressa – Don Milani)

Il 26 giugno 1967 a Firenze moriva Don Lorenzo Milani: 50 anni sono passati dalla sua scomparsa. Quando nel coordinamento del progetto Cesena in Musica 2016 – 2017, formato dalle scuole di musica riconosciute dalla Regione Emila – Romagna e dalle Istituzioni scolastiche di Cesena ci siamo trovati da un lato a fare un consuntivo dell’esperienza fatta insieme e dall’altro a ripensarci, in previsione del nuovo bando regionale, che ci vede felicemente ancora insieme, per il biennio 2017-2019, il pensiero è andato alla scuola di Barbiana.

Cesena è una comunità dove “le cose si fanno insieme”: progettare, condividere, realizzare.

Ancora una volta l’Amministrazione Comunale ci ha chiamato a riflettere su chi siamo: come sistema integrato di scuole e come comunità. Da Don Lorenzo Milani perciò partiamo ad immaginare il Progetto Cesena in Musica, seconda edizione, per gli anni scolastici 2017 – 2018 e 2018 – 2019.

Ha un senso oggi pensare ad una scuola a tempo pieno? Ad una scuola in cui si presta attenzione ai più fragili? In cui “si scrive” in maniera collettiva? Che sia spazio di “Comunità”?

A Barbiana si pensava a costituire un'istituzione inclusiva, democratica, con il fine non di selezionare quanto di far arrivare, tramite un insegnamento personalizzato, tutti gli alunni a un livello minimo d'istruzione garantendo l'eguaglianza con la rimozione di quelle differenze derivanti da censo e condizione sociale.

Era un vero e proprio collettivo dove si lavorava tutti insieme e la regola principale era che chi sapeva di più aiutava e sosteneva chi sapeva di meno, 365 giorni all'anno.

Da qui partiamo: “lavorare” insieme, crescere insieme, “fare” musica insieme.

Nella musica d’insieme, più che nella pratica individuale, i ragazzi possono sentirsi realizzati e trovare le ragioni per uno scambio di esperienze sempre nuovo.

Nella condivisione dell'esperienza della musica d’insieme, si favorisce la socializzazione, stimolando un atteggiamento relazionale costruttivo. Partendo dalle differenti personalità, ci si impegna a formare un gruppo omogeneo; cercando ad esempio una sonorità simile, una maniera condivisa per realizzare un ritmo o una dinamica, o di esprimere con la stessa efficacia il tema musicale .

“Ogni volta che si suona, si devono fare al contempo due cose molto importanti: una è esprimersi – altrimenti non si sta contribuendo all’esperienza musicale – l’altra è ascoltare gli altri musicisti, il che è indispensabile per fare musica” .

Non basta eseguire bene la propria parte: se non si ascolta, il proprio suono può diventare così forte da coprire le altre parti, o così sommesso da risultare inudibile.

Eseguire la musica e ascoltare quella prodotta dagli altri sono due capacità che si alimentano a vicenda. Per questo “fare musica insieme” diventa un importante laboratorio di socializzazione e di convivenza civile: la buona riuscita finale è legata alla positiva partecipazione di tutti e all’armonizzazione delle diverse competenze, grandi o piccole che siano. È un piccolo laboratorio di società. Nel gruppo che fa musica si è tutti sullo stesso piano, compresi i bambini in situazione di disabilità, che hanno un’occasione per inserirsi nella comunità. Per ottenere questo risultato sono fondamentali il rispetto per l’altro e la disciplina: in orchestra non si può fare quello che si vuole: bisogna stare in silenzio, perché solo dal silenzio nasce la musica; si deve sempre seguire il direttore ed essere disponibili a mettersi al servizio del gruppo. In conclusione, il “fare musica insieme” diventa un’occasione ed un contributo per la formazione dell’uomo e del cittadino. Una persona più musicale avrà affinato capacità di attenzione e concentrazione, avrà più fiducia in sé stessa e nelle proprie capacità creative, sarà più incline a comprendere punti di vista diversi dai suoi (perché più abituata ad ascoltare) e avrà per questo meno paura dell’altro. 

Informazioni:

ASP Cesena Valle Savio
Via Dandini, 24 - 47521 Cesena (FC)
Telefono: 0547 27604 - Fax: 0547 611309
Email segreteria@istitutocorellicesena.it | corelli@aspcesenavallesavio.eu
Sito www.aspcesenavallesavio.eu/corelli